Company Logo

2 giugno 2018

Poche volte come in questi giorni è stato importante ricordare il 2 giugno e sottolineare l'importanza della costituzione italiana.

Il Sindaco nel suo Blog (clicca per leggere) ricorda ai diciottenni e ai nuovi cittadini italiani l'appuntamento per il 2 giugno alle ore 10.30 in piazza Chiesa.

Quest'anno oltre alla banda cittadina saranno presenti i bambini che suoneranno e canteranno l'inno nazionale.

Noi ci saremo!

Mai più un rifiuto nella discarica di Cerro

Si rincorrono le notizie dell’intenzione di riaprire la discarica di Cerro Maggiore per continuare il riempimento della cava, giustamente interrotto nel 1995.

 
Tutti i cittadini di Rescaldina e Cerro Maggiore ricordano quanto quella discarica abbia influito sulle loro vite, tutti ricordano le lotte ed i presidi, tutti ricordano le puzze, le fiammelle di biogas nei campi, gli strascichi giudiziari e purtroppo le vite umane perse in un affare che ha fatto guadagnare pochi e ha creato disagi per intere comunità. Ancora due anni fa il Comune di Cerro Maggiore riceveva due milioni di euro dalla Regione Lombardia quale compensazione dei disagi territoriali conseguenti alla realizzazione e alla gestione della discarica di rifiuti solidi urbani. La salute, la gioia di vivere in un posto bello e il valore della natura non si comprano e non si quantificano.

La discarica  “Gerenzano uno”, la discarica “Gerenzano due”, la discarica di Cerro Maggiore e la discarica seppur più lontana di Gorla Maggiore hanno già segnato profondamente questo territorio, la sua storia e gli uomini e donne che vi abitano.

Un territorio che si intende preservare, un territorio che si intende rilanciare con iniziative culturali, ambientali e turistiche, un territorio che finalmente sta costruendo un’immagine identitaria per chi lo abita ed attrattiva per chi visita la Lombardia non può tollerare che lo si maltratti nuovamente conferendo nuovamente rifiuti proprio là dove tante battaglie hanno evitato che continuasse qualsiasi tipo di conferimento. La zona del Polo Baraggia, ovvero della discarica di Cerro Maggiore, deve essere riqualificata, rinaturalizzata e riconsegnata alla comunità.

I vent’anni passati sono già di per sé un motivo per una riflessione seria e senza scusanti su quello che è stato. Non permettiamo che ne passino altri e soprattutto non permettiamo che il tempo cancelli la memoria e permetta la ripresa delle attività di conferimento.

“NO alla riapertura della discarica. Questo territorio ha già dato” è il commento lapidario del Sindaco di Rescaldina Michele Cattaneo “Qualsiasi sia la tipologia di rifiuti che si intendono conferire a Cerro Maggiore, l’Amministrazione comunale di Rescaldina è ferma nel ritenere che neanche un rifiuto debba più essere conferito in quel sito e nel nostro territorio. Chiedo ai sindaci dei comuni limitrofi di affiancarci su questa posizione come chiederò al nuovo sindaco di Cerro Maggiore  un impegno chiaro per dire categoricamente NO alla ripresa di qualsiasi attività di conferimento di qualsiasi tipo di rifiuto”.

Non è più tollerabile che l’interesse di pochi danneggi territori e comunità intere. Per questo motivo tutti dobbiamo “metterci la faccia”, dimostrando ai cittadini chi, nel nostro territorio, intende contrastare fermamente la riapertura della discarica.

Leggi il commento del Sindaco sul Blog "Un anno da Sindaco"

Elezioni 2018

I risultati delle elezioni del 2018 confrontati con quelli del 2013 descrivono una situazione paragonabile a quella di cinque anni fa anche se mostrano un aumento del Movimento Cinquestelle e una discesa, pur contenuta, del centrosinistra (Monti era classificabile come centrodestra o centrosinistra?).

All'interno delle coalizioni degna di nota è il fortissimo aumento della Lega di Salvini e il crollo di Forza Italia.

Nel Centrosinistra la discesa del PD è bilanciata dall'aumento dei voti di LeU e dalla frammentarietà del voto di altri partiti minori (+Europa, Insieme, Civica Popolare).

 

..... ciao Tommy

Giochimania 2018

La prima edizione di Giochimania 2018, il primo salone di esposizione, vendita e scambio di giochi per bambini ed adulti sta per prendere vita.

Sabato 20 Gennaio dalle 10.00 alle 23.00 e a seguire Domenica 21 dalle 10.00 alle 18.00, a Villa Rusconi a Rescalda, grandi e piccoli potranno visitare una mostra davvero fuori dal comune ed esserne protagonisti anche con le proprie creazioni ed i propri giocattoli.

Il sindaco Michele Cattaneo: "Abbiamo messo insieme, in un'unica iniziativa, tanti significati: lo stare insieme, la capacità e la voglia di tornare bambini, le passioni, la riduzione degli sprechi. Invitiamo tutti i bambini e gli adulti che abbiano voglia di esporre le proprie creazioni ed i propri "modellini" ad esporli insieme alle opere di veri appassionati che hanno creato paesaggi, personaggi e storie con i loro giochi preferiti".

All'iniziativa può partecipare chiunque, grandi e piccoli, l'unica caratteristica è avere voglia di giocare, avere qualcosa da mostrare, da scambiare o da vendere. I privati infatti potranno vendere o scambiare i giochi che non servono più ma che nelle mani di altri possono riprendere vita.

L'iscrizione è gratuita. Per iscriversi o per avere informazioni è sufficiente telefonare al numero 0331/467875 o scrivere all'indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

E' possibile iscriversi fino alla mattina di Sabato 20 Gennaio.

Rescaldina è sempre più "la città dei bambini" dove grandi e piccoli stanno bene insieme!




Powered by Joomla!®. Design by: joomla 2.5 templates  Valid XHTML and CSS.